Vada una sera da… Fregoli!

Fregoli, Gran Circo delle Varietà, Napoli, Giovedì 20 Gennaio 1898

Una delle noie più tragiche che accompagnano sempre gli uomini celebri è quella dell’essere indicati a dito, nominati da per tutto.

Figurarsi in questo momento di fregolite quale sia in Napoli il soggetto di ogni discorso. Fregoli va a pranzo, si mette a sedere inosservato, e sente si parla di lui; va a cena e similmente non sente che pronunziare il suo nome; va al caffè, e sì dal tavolo a destra che da quello a sinistra il nome di Fregoli non fa che spandersi giocondo e lieto per l’aere.

Fregoli, in incognito come un sovrano, per un po’ ci si diverte: poi finisce col seccarcisi.

Ieri sera da Starace il cameriere lo sorprese in uno di questi momenti nervosi di noia.

— Che ha, signore? È annoiato?

— Moltissimo.

— Avrebbe intenzione di divertirsi davvero?

— Magari!

— Vada una sera… da Fregoli!

Oscar Mercatali
(Napoli, gennaio 1898)

Annunci